L'arancione simboleggia la gioia di vivere, di lasciarsi andare, di digerire … e viene assegnato al chakra sacrale del corpo umano. In questa parte del corpo si trovano l'intestino tenue e crasso, i reni e la parte inferiore della schiena. Perché pensi che i monaci buddisti siano vestiti di questo colore? L'arancione è la miscela tra il rosso (il fondamento spirituale) e il giallo (il raggio della saggezza).

Per digerire bene, abbiamo bisogno di questo colore. Possiamo usarlo non solo per digerire meglio il cibo, ma anche in situazioni spiacevoli o se ci sono persone che "ci danno sui nervi".

L'arancione porta gioia di vivere, luce e illumina. L'arancione ci rafforza dolcemente ma con fermezza. L'arancione può essere utilizzato per aumentare le proprie prestazioni fisiche. Le sottili frequenze di questo colore possono armonizzare situazioni d'urto passate e presenti.

Energeticamente parlando, questo colore può essere di supporto nelle seguenti situazioni:

>• quando non sono in equilibrio
>• quando non riesco a rilassarmi
>• per provare un senso di beatitudine
>• in caso di difficoltà nel campo della sessualità
>• per lasciar andare i problemi, il lavoro e il dovere
>• in caso di problemi nell'area urogenitale / digestiva
>• in caso di variazioni dell'equilibrio ormonale (pubertà o climaterio)


>• prossima rubrica: energizzare alimenti

ENERGY*CARDs

Engineered in Switzerland
Made in Germany